Ferrata Giovanni Lipella (Tofana di Rozes) 13 luglio

Ferrata Giovanni Lipella (Tofana di Rozes) Gita Intersezionale in Ferrata. 13 luglio Questo itinerario, realizzato su vie di guerra, è di insolita lunghezza per il notevole dislivello e il prolungato percorso trasversale per cenge. Dopo un accesso panoramico per il ghiaione ai piedi della parete sud, la via inizia con oltre 500 m di ripida salita in galleria di guerra. L’oscura galleria sbocca nei pressi della forcella di Rozes, intagliata tra la parete sudovest e la sporgenza del Castelletto. Una breve discesa porta ai piedi della parete ovest, alla sua estremità meridionale. In lunga attraversata verso nord, il tracciato corre lungo cenge e gradoni del versante ovest. Gran parte del dislivello viene superato poi lungo il ripido versante nordovest, infine una lunga rampa gradinata porta al gigantesco pendio detritico degradante dalla cima. Dalla marcata sella all’ incontro con la via comune, il sentiero segue la cresta nordovest fino alle roccette…

segue …

DOMENICA 8 GIUGNO CUCCAGNA ARRAMPICATA

  VI ASPETTIAMO TUTTI  DALLE 14,00 ALLE 18.00 Si arrampica gratuitamente in compagnia dei volontari del CAI In collaborazione con l’area verde di barbisano sarà presente un tendone enogastronomico

segue …

“Burrone Giovanelli” Mezzocorona

Gita al  “Burrone Giovanelli” Con la possibilità di tre percorsi diversi Ferrata , sentiero o in funivia GITA DEL 28 APRILE 2013 VAL D’ADIGE: VIA FERRATA BURRONE GIOVANELLI. CON LA SEZIONE C.A.I. DI FIUME E LA SEZIONE S.A.T. DI MEZZOCORONA. Il burrone Giovanelli è un profondo canalone che taglia la parete verticale sopra il paese di Mezzocorona mt.219 zona di produzione del teroldego famoso vino della piana Rotaliana, alla confluenza del fiume Noce con l’Adige. Da Mezzocorona si segue una rotabile che si inoltra nei vigneti verso ovest sotto alle pareti verticali del monte fino a un parcheggio dove inizia il percorso attrezzato. Dopo alcuni tratti attrezzati si entra nel canalone, ancora alcuni tratti con corde fisse in uno scenario fantastico si arriva a una lunga scala inclinata che ci aiuta ad uscire dall’orrido. Si sale ancora un pò fino a baita Manzi (mt.876) poi per un comodo sentiero pianeggiante…

segue …