ESCURSIONE SULL’ALTOPIANO CARSICO E IN VAL ROSANDRA 6 MAGGIO 2018

  L’escursione che si snoda attraverso l’aspro altopiano carsico e la Val Rosandra inizia dal borgo di Basovizza in prossimità della chiesa dedicata a Santa Maria Maddalena. Superato in breve il caratteristico centro storico, si giunge alla partenza del sentiero Josef Ressel, percorso naturalistico-forestale consigliato per persone con disabilità motorie e non vedenti. Il sentiero contornato da muretti a secco, campi coltivati e prati da sfalcio s’inoltra nel Bosco Igouza dove accanto ad alcune vecchi esemplari di pino nero si trovano i componenti del querceto carsico come carpino nero, orniello e roverella. L’itinerario prosegue lambendo la grande Dolina degli Abeti e incontrando l’ingresso della Grotta Skillan, entrambi fenomeni carsici dalla stupefacente bellezza. Superata la strada che porta a Lipica, percorrendo il segnavia CAI n.17, si attraversano gli aridi prati che si sviluppano sulle falde del monte Cocusso e che, in questo periodo, offrono numerose fioriture. Dopo i primi sguardi sul…

segue …

Notturna da Melère a Pian de le Femene – 2 Dicembre 2017

Per chi ancora non conoscesse questo modo di andare in montagna, la notturna è una escursione che si effettua al buio, possibilmente al chiaro di luna.L’itinerario che proponiamo parte dalla rinomata località di Melère di Trichiana per salire in direzione di Pian delle Femene (altra località conosciuta ai piu’). Dopo aver lasciato l’auto presso l’area attrezzata dalla pro loco di Trichiana, imbocchiamo il sentiero n.1 che sale subito ripido in direzione del Monte Frontal  situato a quota m 1247. Dopo circa 1h e 15min si arriva alla piccola radura della cima del monte e se    saremo fortunati dal punto di vista meteo si potrà godere dello spettacolo del panorama “notturno” che spazia su tutta la Valbelluna. A questo punto il percorso continua in direzione sud lungo una bella cresta “boschiva” e dopo aver incontrato una casera diroccata e una caratteristica “posa” per la raccolta di acqua, usata in estate come abbeveratoio…

segue …

DALLA SELLA DEL BRUNECH ALLA VAL CONTRIN

27 Agosto 2017 DALLA SELLA DEL BRUNECH ALLA VAL CONTRIN, PASSANDO DAL SENTIERO ATTREZZATO LINO PEDERIVA CHE SOVRASTA  LA VAL SAN NICOLÓ Partendo da Alba di Canazei (mt.1510) con la funivia si raggiunge la conca del Ciampac (mt.2142), di qui si prosegue con un tratto di seggiovia per raggiungere la Sella del Brunech (mt.2428). Con il sentiero accanto alla seggiovia ci si alza sopra la stazione d’arrivo e in cinque minuti si raggiunge l’inizio “ufficiale” del sentiero attrezzato Lino Pederiva contrassegnato dal 613 bis. Il percorso molto panoramico si svolge sulla cresta erbosa con roccette, dove la vista sulla Val de Contrin, Passo San Nicolò, Marmolada e Colac, è indubbiamente incantevole. Facendo attenzione a questo tratto di cresta non particolarmente impegnativo, ma pur sempre “cresta” quindi esposta sui due lati, dove si può percepire il “senso del vuoto”,  si prosegue fino al Sass de Roces dove si trovano quattro semplici…

segue …