Scialpinistica Cima Quadra – 28-Febbraio—COP DI BREGUZZO 1 Marzo 2015

val breguzzo

 

Dopo la bella avventura fatta l’anno scorso, anche quest’anno riproponiamo altre due itinerari.

Partenza dal parcheggio di Pont Pianone 1230 m.; si sale al rifugio Trivena (dislivello 400 m).

I°giorno Cima Quadra dislivello m.800
Itinerario alla cima più bassa della “corona” di Trivena. Anche se la cima non raggiunge le quote delle vette più blasonate del sottogruppo, presenta ugualmente un dislivello importante e una discesa, spesso con neve farinosa, di grande interesse sciistico.
La salita prosegue verso sinistra in direzione del caratteristico valloncello del Cancvac, posto a sud-ovest. Si sale prima dell’imbocco della piccola valle, poi girare a destra alla base del Corno del Fus; la salita segue pari pari il tracciato estivo che sale in direzione delle Taiade. Inizialmente si sale a zeta fino alla sella del Corno del Fus (ad ovest della piccola e caratteristica cima rocciosa). Fino alla sella del Corno del Fus la salita è in comune con la più famosa via invernale di accesso alla vetta del Creper Vac. Superata la sella, si procede ancora per pochi metri di dislivello, seguendo la traccia per il Creper Vac per poi abbandonarla ed iniziare il lungo traverso spesso pianeggiante in direzione del passo tra la cima Agosta e cima Quadra, ben visibili verso sud. Arrivati al passo si gira a sinistra e si risale il ripido pendio (tratto più pericoloso del percorso) per arrivare in vetta della Cima Quadra (2430m). Tolte le pelli si scende fino al passo seguendo il percorso di salita; una volta raggiunto, si scende in direzione Nord dello sperone Ovest della Quadra e, senza perdere troppa quota, si attraversa il pendio verso Est fino ad arrivare nell’avvallamento al termine del canale Nord che scende dalla cima Quadra. Arrivati in questo punto, si scende in direzione del vallone del Cancvac oppure si scendendo attraverso il canalino che permette l’accesso diretto al vallone sottostante (pendenze tra i 40-45° importante verificare le condizioni del manto nevoso).
Tempo salita ore 3½
Partenza Rifugio Trivena altitudine 1650 m

II° giorno Cop di Breguzzo dislivello 1340 m
Di buon mattino si parte dal rifugio salendo verso l’imboccatura Val del Vescovo, si gira subito a destra per imboccare il canalino che permette di salire sopra le cascate. Appena sopra (quota 2150 m. circa) si rimettono gli sci e senza traccia obbligata si risale l’ampio vallone superiore. Raggiunta la testa della valle il Cop di Breguzzo rimane sulla sinistra. Raggiunta la cresta Est si lasciano gli sci e si prosegue per la cresta fino in vetta 2997 m. Utili piccozza, ramponi e caschetto (tratti molto esposti). La discesa segue il tragitto di salita fino al Pian de Redont dove, attraversando il ponte, si può prendere la bella discesa delle Taiade.
Tempo salita ore 4½
Partenza Rifugio Trivena altitudine 1650 m

Chi e interessato è pregato di dare conferma il mercoledì precedente alla gita in sede CAI oppure al capo gita
Punto di partenza: venerdi ore 14,00 sede CAI Pieve di Soligo
Punto di arrivo: domenica ora 18,00 sede CAI Pieve di Soligo
Dislivello: m 1760
Tempo percorrenza: ore
Esposizione : est sud est
Equipaggiamento: normale da scialpinismo ramponi e piccozza
Difficoltà: BSA
Trasporto: mezzi propri
Cartografia:………………..
Capo gita: Walter Zaccaron 3473685679
Aiuto Capo gita: Gianni 437-8535683 Enrico 0438-801791
Presentazione e iscrizione Mercoledì precedente gita in sede CAI Mercoledì sede CAI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *