Forca Rossa” 21 luglio

        “Forca Rossa”21 luglio 2013 Gita escursionistica dal passo di S. Pellegrino a Malga Ciapela   (organizzata dal Gruppo Alpini di Farra di Soligo e dalla Sezione CAI di Pieve di Soligo) Gita escursionistica dal passo di S. Pellegrino a Malga Ciapela (organizzata dal Gruppo Alpini di Farra di Soligo e dalla Sezione CAI di Pieve di Soligo) Descrizione: partenza passo S. Pellegrino per la strada che porta al rif. Fuciade e Flora Alpina. Lasciato il pullman si prosegue, sent. 607, fino ai fienili di Fuciade (q. 1982 mt) dove ci si divide in due gruppi. Gruppo A: Da Fuciade per sent. 670 si risale il Pian della Schia, poi per 694 (Alta via dei Pastori) fino al p.so di Forca Rossa (q. 2490 mt). Dopo pausa ristoratrice si prosegue per sent. 689 a malga Franzedas, superata si scende facilmente ad incrociare il sent. 610 che arriva…

segue …

52 Gallerie del Pasubio

Domenica 23 Giugno 2013 E’ da diverso tempo che sento parlare di questa escursione e mi piacerebbe farla assieme a voi! La definiscono come un’opera straordinaria d’ingegneria militare risalente alla Grande Guerra. La nostra escursione incomincia dalla Bocchetta Campiglia (m. 1216) per arrivare al rifugio generale Achille Papa (m.1929); è un percorso semplice ma non da sottovalutare. Il tutto si percorre in ore 2.30 / 3.30. Il dislivello è di circa 750 metri, il percorso totale è lungo 6.3 km, di cui 2.3 km si percorrono in gallerie molto ardite, che pur non presentando particolari difficoltà, bisogna prestare attenzione a non sporgersi e a non inoltrarsi in gallerie secondarie, spesso semi crollate o pericolose; inoltre, alcuni tratti delle gallerie sono scivolosi a causa dello stillicidio d’acqua. E’ indispensabile portarsi una pila in quanto le gallerie sono buie. E’ un percorso spettacolare e di grandissima soddisfazione, un percorso storico per tutti…

segue …

Monte Castellaz-Cristo Pensante 30 Giugno 2013

  IL Monte Castellaz è sempre stato conosciuto per lo splendido panorama che si può cogliere dalla cima, e per la presenza di numerosi manufatti risalenti alla prima Guerra Mondiale in quanto  la vetta è stata fortificata dagli Italiani. Da Giugno 2009 si è aggiunto un altro motivo per salire questa cima , in prossimità della vetta è stata posta una scultura, conosciuta come il “Cristo Pensante “, l’opera è stata eseguita dallo scultore Paolo Lauton , pesa 20 quintali (per portarla in cima si è dovuto ricorrere a un elicottero dell’esercito) e rappresenta Cristo sceso dalla croce, seduto su una roccia nell’atto di pensare, la corona di spine è fatta con filo spinato delle trincee della Grande Guerra, questa particolare scultura è diventata la meta di numerose escursioni, L’intinerario è molto semplice, una volta parcheggiato alla passa Rolle ritorneremo indietro all’ultimo tornante per imboccare la strada che porta alla…

segue …

UN AIUTO PER L’EMILIA

Il CAI sezione Velio Soldan di Pieve di Soligo aderisce all’Attività solidale Insieme per L’Emilia                    

segue …